Memories Lab

Most Popular Songs

1 10734 Listens
2 8663 Listens
3 4561 Listens
4 3245 Listens
5 2923 Listens
6 1691 Listens
7 2332 Listens
8 1607 Listens
9 1401 Listens
10 1484 Listens

Albums

About

Memories_Lab_(2) photo

I Memories Lab si formano a Messina nel 2001 dall'idea di Claudio La Rosa (batteria) e Giovanni Girone (voce) di formare una prog-metal band sulle orme di band quali Pain of Salvation, Opeth e Spock's Beard ma che prendesse spunto anche dalla scena progressive italiana degli anni '70.

 

Una volta completata la formazione con Giuseppe Ruggeri (basso), Frank Martino (chitarra) e Antonello Bruto (tastiere e synth), il processo di composizione di nuovi brani ha subito inizio e nel giro di pochi mesi vede luce “Crossing the soul gate” (2002), ep autoprodotto contenente i primi 3 brani della band.

 

Con questo primo lavoro, la band comincia ad affacciarsi al panorama musicale italiano suonando dal vivo in Sicilia (vengono chiamati come headliner all'Iron Fest '03) ed in Calabria, riscuotendo un buon successo. Dopo 2 anni tornano con un secondo ep “The Treasure” (2004), che riscuote consensi positivi su diverse metalzine italiane e che li porta ad esibirsi dal vivo anche in contesti più importanti come Emergenza Rock e Sanremo Rock.

 

L'allontanamento dal gruppo di Martino e Bruto costringe i Memories Lab ad una pausa sul fronte live ma non su quello della composizione. Iniziano infatti a metter su le prime idee per quello che sarà il nuovo lavoro della band. Nel 2006 con l'arrivo di Gianluca “Filtro” Rizzo (chitarra) il suono della band ingloba a sé sonorità più heavy rispetto a prima.

 

In breve tempo pubblicano “Empathy”, ep di 5 brani autoprodotti. Quest'ultimo verrà recensito positivamente in decine di webzine nazionali ed internazionali. Riprendono così la loro attività live fino a quando, nel 2007, entra nel gruppo anche Francesco “Terence” Forestiere (tastiere e synth) che arricchisce il sound con il suo background dark-wave.

 

Cominciano così le session di registrazione di “Stronger than hate”, il loro primo concept album di 10 tracce registrate e missate presso gli studi della Imago Sound e masterizzato presso il Fascination Street Studio da Jens Bogren (Opeth, Pain of Salvation, Paradise Lost, SymphonyX e altri).

Read more